Gretelz
Gretelz
18.12.2017

Gretel Z., quando la passione per il bello incontra l'alta moda

Tanto talento. Ma anche, un’innata passione per il bello, il desiderio di dargli forma lavorando tessuti pregiati e il coraggio di farlo nel tempio della haute couture milanese. La ventitreenne Gretel Zanotti, anima del marchio di lusso Gretel Z., sa cosa vuole. Ed è inarrestabile.

L’abbiamo incontrata nella sua nuova boutique monomarca nel quadrilatero della moda, in via Bigli 24, inaugurata a settembre. Uno spazio essenziale, in cui la linearità dell’arredamento rispecchia la collezione. Abiti, top, bluse, pantaloni e capispalla che sono un inno alla femminilità. I capi, ricercati e di alta sartorialità, hanno tagli puliti e silhouette essenziali. Una scelta che esalta anche i materiali preziosi scelti per realizzarli: cady di seta, shantung, marocaine, tutti italiani.

 

Alcuni pezzi, poi, sono dipinti a mano. La giovane stilista di Desenzano del Garda, così, trasforma i capi in creazioni uniche. Proprio come lo è l’arte alla quale si ispira. Sia la classica, popolata da divinità e ninfe, sia l’accademica ottocentesca. Di qui, non solo l’estetica dei contrasti tra bianco e nero, con un tocco di rosso e qualche spruzzata di colori pastello sui dettagli, che caratterizza ogni capo della collezione. Ma anche una singolare sinergia, un concentrato di grazia ed eleganza che si fonde con il desiderio di distinguersi e con l’intrapredenza.

Una formula vincente che ha permesso a Gretel di farsi conoscere. Dalle tante fashion addicted che puntano sulla qualità e non sulla quantità, ma anche dalle celeb. Tra i volti noti che hanno scelto un Gretel Z., Aurora Ramazzotti, Federica Pellegrini e Rita Bellanza di X-Factor.

Ma qual è il segreto del successo di Gretel? Abbiamo provato a scoprirlo con questa video intervista in esclusiva! Guardala qui sotto.

Condividi su

Newsletter

Iscriviti