top of page

ARMOCROMIA: Come Scoprire il Sottotono

Italian Version


Un po’ di settimane fa, avevo cominciato a parlare con voi di armocromia, facendo un breve excursus sulle quattro stagioni ed i loro colori.

Oggi vorrei parlarvi di un aspetto chiave per la scelta dell’outfit perfetto, idoneo ad aiutarvi nel far risaltare la vostra bellezza solamente giocando con le varie sfumature cromatiche: le nuances in armonia col proprio sottotono di pelle attenuano le imperfezioni, illuminano e rendono l’incarnato più omogeneo.

Ebbene sì, oggi parleremo del fantomatico sottotono della pelle. Sono certa che ne avrete spesso sentito parlare, ma magari alcuni di voi fanno ancora difficoltà a stabilire precisamente il proprio, quindi in questo articolo tenterò di aiutarvi a riconoscerlo perché ritengo sia fondamentale conoscere la propria pelle per potersi sentire sempre al meglio e sicure di sé.


Innanzitutto partiamo dalla definizione stessa del termine, per capire precisamente di cosa stiamo parlando. Il sottotono fa riferimento alla temperatura ed è una caratteristica scientifica perché dipende dal carotene, dalla melanina e dall’emoglobina. Inoltre, esso, al contrario del sovratono, rimane stabile per tutta la vita, anche se la pelle subisce delle variazioni a causa degli agenti atmosferici, dell’invecchiamento, dell’alimentazione, della routine cosmetica, dello stato di salute e così via. Esistono due tipi di sottotono:

- caldo, proprio di persone con una pelle tendente al giallo,talvolta anche ambrato, e che si abbronza facilmente assumendo un colore caldo e senza arrossamenti.


Julia Roberts: sottotono caldo

I capelli di coloro che hanno un sottotono caldo potrebbero avere alcune tracce di tonalità ramate o dorate, mentre la sclera degli occhi di solito non è mai del tutto bianca, ma piuttosto è color avorio.

Infine, il colore delle vene, anche se non è determinante come invece il colore della sclera dell’occhio, di chi ha un sottotono caldo sarà tendente al verde.

I colori che più si addicono a un sottotono caldo sono quelli legati alla terra come il crema, il beige, il cipria, il color cammello, ma anche colori più accesi come il rosso corallo, il giallo, l’arancione, il verde smeraldo, il color ruggine, il verde scuro, il marrone e il viola.

Sono da evitare invece i colori freddi come il nero e i colori fluo.

Ovviamente, gli stessi criteri valgono anche per il make up ed, in particolare, per la scelta del rossetto e degli ombretti: sono da prediligere colori come il rosso corallo, il giallo e il rosa.

Per chi ha la pelle con un sottotono caldo tendente al giallo, inoltre, il colore di capelli prediletto dovrà il ramato o il dorato.


- freddo, appartenente a chi possiede una pelle tendente al rosa, che si arrossa facilmente e si abbronza, invece, con difficoltà.


Monica Bellucci: sottotono freddo

I capelli possono essere sia chiari, che scuri: si va dal biondo cenere, passando per il castano, fino ad arrivare a capelli neri con riflessi blu.

La sclera dell’occhio è solitamente bianchissima e crea uno splendido contrasto qualora l’iride sia scura, mentre risulta decisamente glaciale con un’iride chiara.

Infine, se il sottotono della pelle è freddo, le vene tendono ad essere blu/viola.

Chi ha un sottotono freddo dovrà scegliere colori freddi come il bianco, il nero, il sabbia, il grigio, il fucsia, il giallo limone, il blu e il bordeaux.

Per quanto riguarda invece gli accessori, sono da preferire materiali come l’oro bianco, l’argento o il platino.

Molti non sanno però che esiste anche un sottotono neutro, che unisce quindi il caldo e il freddo, facendo un mix dei due. Questa combinazione è però molto rara, perché di solito si tende sempre più verso uno dei due.


Spero che, leggendo queste descrizioni, siate riusciti a comprendere il gruppo a cui appartenete, ma se così non fosse non disperate: è solo questione di tempo e impegno, nonché del giusto approccio alla materia!

Potete, infatti, affidarvi ad un metodo professionale per stabilire ufficialmente il vostro sottotono, con il minimo margine d' errore: l'analisi cromatica, adottata dai consulenti di immagine.


Credits: Pinterest

Questo metodo si chiama “draping", in quanto consiste appunto nel giustapporre alcuni drappi di tessuto di tinte differenti, opposte per temperatura, valore e intensità, sotto al viso in una determinata sequenza, una coppia di colori dopo l’altra.

In questo modo si andrà facilmente a rilevare la reazione della pelle ad ogni colore usato.

Il draping è quanto di più preciso esista per determinare a quale stagione apparteniate, individuando anche le vostre tonalità amiche, che valorizza la vostra pelle, e smascherando quelle nemiche, che invece la penalizzano.



Questo è tutto per oggi, spero che questo articolo vi sia piaciuto e che abbia fatto nascere in voi la voglia di divertirvi nella sperimentazione dei vari colori!


Vi mando un caro saluto e vi do appuntamento al prossimo articolo.


 

English Version


A few weeks ago, I started talking to you about color harmony, making a brief excursus on the

four seasons and their colors.

Today I would like to talk to you about a key aspect for choosing the perfect outfit, suitable to help you bring out your beauty only by playing with the various chromatic shades: the shades in harmony with the most homogeneous complexion.

Yes, today we will talk about the phantom undertone of the skin.

I'm sure you have heard of it often, but maybe some of you still find it difficult to precisely establish yours, so in this article I will try to help you recognize it because I believe it is essential to know your skin in order to always feel at your best and confident.


First of all, let's start from the definition of the term itself, to understand precisely what we are talking about. The undertone refers to temperature and is a scientific characteristic because it depends on carotene, melanin and hemoglobin. Furthermore, unlike the overtone, it remains stable throughout life, even if the skin undergoes changes due to atmospheric agents, aging, nutrition, cosmetic routine, health status and so on.


There are two types of undertones:


- warm, typical of people with a yellowish skin, sometimes even amber, and that tans easily, taking on a warm color and without redness.


Duchess of Cambridge Kate Middleton: warm undertone

The hair of those with warm undertones may have some traces of auburn or golden hues, while the sclera of the eyes is usually never quite white, but rather is ivory.

Finally, the color of the veins, even if it is not as decisive as the color of the sclera of the eye, of those with a warm undertone will be tending to green.

The colors that best suit a warm undertone are those related to the earth such as cream, beige, blush, camel, but also brighter colors such as coral red, yellow, orange, emerald green, the rust color, the dark green, the brown and the purple.

On the other hand, cold colors such as black and fluorescent colors should be avoided. Obviously, the same criteria also apply to make-up and, in particular, to the choice of lipstick and eye shadows: colors such as coral red, yellow and pink are preferred.

Furthermore, for those who have skin with a warm undertone tending to yellow, the favorite hair color will have to be auburn or golden.


- cold, belonging to those who have skin tending to pink, which reddens easily and tans, however, with difficulty.


Elle Fanning: cold undertone

The hair can be both light and dark: it ranges from ash blonde, through brown, up to black hair with blue reflections.

The sclera of the eye is usually very white and creates a splendid contrast if the iris is dark, while it is decidedly glacial with a light iris.

Finally, if the skin's undertone is cool, the veins tend to be blue / purple.

Those with a cold undertone will have to choose cool colors such as white, black, sand, gray, fuchsia, lemon yellow, blue and burgundy. As for accessories, materials such as white gold, silver or platinum are preferred.

However, many do not know that there is also a neutral undertone, which therefore combines hot and cold, making a mix of the two.

Anyway, this combination is very rare, because usually one tends more and more towards one of the two.

I hope that, by reading these descriptions, you have managed to understand the group to which you belong, but if this were not the case, do not despair: it is only a matter of time and effort, as well as the right approach to the subject!


You can, in fact, rely on a professional method to officially establish your undertone, with the minimum margin of error: the chromatic analysis, adopted by image consultants.


Credits: Pinterest



This method is called "draping", as it consists precisely in juxtaposing some fabric drapes of different colors, opposite in temperature, value and intensity, under the face in a certain sequence, one pair of colors after the other you will easily detect the reaction of the skin to each color used.

Draping is the most precise thing there is to determine which season you belong to, also identifying your friendly shades, which enhances your skin, and unmasking the enemy ones, which instead.






This is all for today, I hope you liked this article and that it gave rise to the desire to have fun experimenting with the various colors!


I send you a warm greeting and I give you an appointment at the next article.



bottom of page