"COME UN'ESTATE A KYOTO"

SPRING/SUMMER 2022 FASHION SHOW


Italian Version


Chi mi segue sui miei vari social saprà sicuramente che quest’estate ho aggiunto un altro importantissimo tassello alla mia carriera lavorativa: i miei abiti hanno sfilato nuovamente in passerella.

A darmi questa possibilità è stata la stessa ALTAROMA, centro propulsore della Haute Couture italiana e piattaforma di lancio per designer emergenti, che aveva già creduto in me in passato, dandomi l’opportunità di far sfilare le mie creazioni per la prima volta e, successivamente, anche per una seconda.



Il loro staff sempre competente e disponibile ha ospitato la mia collezione nello studio 12 di Cinecittà, offrendole uno scenario magico, capace di trasportare le mie modelle nell’atmosfera orientale che aveva ispirato la collezione a cui appartenevano gli abiti che stavano indossando grazie ad un sapiente gioco di luci, a proiezioni spettacolari e ad un sottofondo musicale da brividi.


La collezione che ho presentato era, appunto, volta ad omaggiare la bellezza e l’energia della natura giapponese, che ho potuto toccare con mano durante uno dei miei viaggi, che si è rivelato più un’esperienza di vita e mi ha dato la possibilità di scoprire un lato nuovo di me stessa.

Ho voluto ricordare la sensazione di calma e pace che ho provato immergendomi nel contesto giapponese e nutrendomi dell’energia che tale ambiente emanava: un’energia talmente forte ed unica che mi sembrava quasi fosse capace di fermare il tempo e lo spazio, annullando tutto il resto.

Ovviamente, per la realizzazione degli abiti, sono rimasta fedele alla lavorazione a mano di tessuti pregiatissimi ed ai miei amati cristalli e piume, creando abiti idonei a vestire una donna a 360 gradi sempre rispettando i canoni dell’eccellenza del made in Italy.

A questa collezione appartengono abiti da giorno morbidi e fluidi, capi adatti ad essere indossati in situazioni più formali, ma anche in momenti di totale immersione nell’energica natura che li ha ispirati.


Ho voluto, infine, creare un connubio tra l’estetica giapponese e quella europea, offrendo al mio pubblico la possibilità di assistere ad un esempio di fusione culturale, presentata sotto forma di due abiti Haute Couture, disegnati per raccontare la storia di due future spose: dal vissuto diverso e simile allo stesso tempo. La sfilata che ne è risultata ha rispettato in pieno tutti i miei progetti e desideri ed ha messo in risalto le mie creazioni in un modo che non credevo possibile.

Io ed il mio gruppo ci siamo totalmente immersi nel nostro lavoro, dal primo all’ultimo minuto ed il risultato mi ha davvero emozionata e toccata nel profondo. La parte più bella, ad ogni modo, è stata sentire i commenti del pubblico, dei giornalisti e leggere i vostri messaggi: in più di uno mi ha rivelato di aver avuto i brividi durante la visione e che i miei abiti l’hanno fatto sognare ed emozionare.

Colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno seguito l’evento in diretta streaming dal mio sito web e vi ricordo che è ancora disponibile per chi non ha potuto vederla o per chi desidera riguardarla nuovamente.


Quelle da me provate nel corso di questa esperienza non sono emozioni facili da descrivere e condividere, ma ci tenevo a condividere con voi questo pezzo così importante della mia vita, per cui sono profondamente grata. Come sempre, pensando a come sono partita, mi sembra impossibile l’idea di essere arrivata fin qui e proprio per questo motivo provo una sensazione di gratitudine indescrivibile nei confronti di Altaroma, per avermi dato questa opportunità e per continuare a credere in me.




Mi piacerebbe molto ascoltare la vostra opinione e le sensazioni che avete provato guardando lo spettacolo: c’è qualcosa, magari un abito in particolare, che vi ha colpito di più?


GUARDA LA SFILATA

Vi mando un caro saluto e, aspettando vostre risposte, vi do appuntamento al prossimo post!


English Version


Those who follow me on my various social networks will surely know that this summer I added another very important piece to my career: my clothes have been on the catwalk again. ALTAROMA itself gave me this opportunity, the driving force of Italian haute couture and launching platform for emerging designers, who had already believed in me in the past, giving me the opportunity to show my creations for the first time and, subsequently , even for a second.


Their always competent and helpful staff hosted my collection in Cinecittà studio 12, offering it a magical setting, capable of transporting my models into the oriental atmosphere that had inspired the collection to which the clothes they were wearing belonged thanks to a skilful play of lights, spectacular projections and a thrilling background music. The collection that I presented was, in fact, aimed at paying homage to the beauty and energy of Japanese nature, which I was able to touch during one of my travels, which turned out to be more of a life experience and gave me the opportunity to discover a new side of myself.


I wanted to remember the feeling of calm and peace that I felt immersing myself in the Japanese context and nourishing myself with the energy that this environment emanated: an energy so strong and unique that it seemed to me almost capable of stopping time and space, canceling out all the rest. Obviously, for the creation of the clothes, I remained faithful to the handwork of the finest fabrics and to my beloved crystals and feathers, creating clothes suitable for dressing a woman at 360 degrees, always respecting the standards of Made in Italy excellence. This collection includes soft and fluid day dresses, garments suitable for wearing in more formal situations, but also in moments of total immersion in the energetic nature that inspired them. Finally, I wanted to create a union between Japanese and European aesthetics, offering my audience the opportunity to witness an example of cultural fusion, presented in the form of two Haute Couture dresses, designed to tell the story of two future brides. : from different and similar experiences at the same time.



The resulting show fully respected all my plans and desires and highlighted my creations in a way that I didn't think possible.My group and I totally immersed ourselves in our work, from the first to the last minute and the result really excited and deeply touched me. The best part, however, was hearing the comments of the public, the journalists and reading your messages: in more than one he revealed to me that he had shivered during the vision and that my clothes made him dream. and excite.

I take this opportunity to thank all those who followed the event in live streaming from my website and I remind you that it is still available for those who have not been able to see it or for those who wish to watch it again.

The ones I feel during this experience are not easy emotions to describe and share, but I wanted to share with you this very important piece of my life, for which I am deeply grateful. As always, thinking about how I left, the idea of ​​having made it this far seems impossible to me and for this very reason I feel a feeling of indescribable gratitude towards Altaroma, for giving me this opportunity and for continuing to believe in me.


I would very much like to hear your opinion and the sensations you experienced while watching the show: is there something, maybe a particular dress, that struck you the most?


WATCH THE FASHION SHOW


I send you a warm greeting and, waiting for your answers, I give you an appointment at the next post!