MY FIRST FASHION SHOW

Updated: Oct 6

Italian Version


Cari lettori,


Come ben saprete se mi seguite su Instagram, la scorsa settimana un evento particolare ha scosso la mia carriera lavorativa: i miei abiti hanno sfilato in passerella per la prima volta.

A darmi questa possibilità è stata ALTAROMA, centro propulsore della haute couture italiana e piattaforma di lancio per designer emergenti. 


GRETEL Z. "The Nymph" - SS2021 Collection


ALTAROMA si batte da sempre per gli stessi valori che io tendo a seguire nel mio percorso lavorativo di imprenditrice e designer: la promozione del Made-in-Italy, la tutela dei valori artigianali che hanno reso l’Italia celebre nel mondo, la valorizzazione delle eccellenze fino alla neo-couture, come definizione di un nuovo linguaggio, luogo d’incontro tra tradizione sartoriale, ricerca e avanguardia in uno scenario internazionale dove si fondono arte, moda e cultura.

Sono profondamente grata a questa associazione per avermi dato l’opportunità di organizzare la mia prima sfilata. 


Non pensavo fosse un evento concretizzabile, specialmente in un periodo come questo, invece il loro staff competente e disponibile mi ha permesso di ricredermi, concedendo ai miei abiti di avere persino un pubblico.Sono stati giorni di lavoro molto intenso, ma appagante.

La sfilata che ne è risultata ha rispettato in pieno tutti i miei progetti e desideri: dalla musica alle ambientazioni proiettate, che ricordavano il mio viaggio a Tokyo, a cui sono profondamente emotivamente legata. Vedere le mie “ninfe” sfilare in quella passerella studiata nei minimi dettagli è stato magico, era davvero un’atmosfera surreale che riprendeva ed esaltava perfettamente gli abiti che andavo a presentare al pubblico; abiti che volevano trasmettere un ideale di donna dalla bellezza sognante, sottolinenandone la meravigliosità nella sua forma più pura e delicata, ma senza tralasciare la sua indole di seduttrice. L’emozione che ho provato guardando le mie creazioni, indossate da modelle che le valorizzavano al massimo, passare sotto gli occhi del pubblico è stata tanto immensa da non permettermi di riuscire a salutare gli spettatori fino a fine passerella, credo che un’emozione così forte capiti poche volte nella vita mi sento fortunata ad aver avuto l’opportunità di sperimentarla.


È stato molto gratificante anche vedere i commenti dei giornalisti il giorno seguente navigando per la rete: credevo nei miei lavori, ma vedere anche altre persone apprezzarli e capire il mio intento nella progettazione di questi è la ciliegina sulla torta.

Sarò eternamente grata ad altaroma per avermi dato l’opportunità di realizzare uno dei miei principali obiettivi, come lo sono alla mia famiglia per il suo supporto costante, ai miei follower e lettori e anche a chi non ha creduto in me nei miei primissimi passi. Perché se sono arrivata a questo punto importante della mia carriera è grazie a tanti piccoli pezzi di puzzle che si stanno, pian piano e non senza fatica, allineando ed incastrando perfettamente.

Colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno seguito l’evento in diretta streaming dal mio sito web e vi ricordo che è ancora disponibile per chi non ha potuto vederla o per chi desidera riguardarla nuovamente.


Ora raccontatemi di voi, c’è un evento che vi ha suscitato emozioni pari a quelle che vi ho descritto?

Vi mando un caloroso abbraccio e tutte le mie vibrazioni positive dandovi, come sempre, appuntamento al prossimo post.



English Version


Dear readers,

As you well know if you follow me on Instagram, last week a particular event shook my career: my clothes were on the catwalk for the first time. To give me this opportunity was ALTAROMA, the driving force of Italian haute couture and launching platform for emerging designers.


GRETEL Z. "The Nymph" - SS2021 Collection


ALTAROMA has always fought for the same values that I tend to follow in my career as an entrepreneur and designer: the promotion of Made-in-Italy, the protection of the artisan values that have made Italy famous in the world, the enhancement of excellences up to neocouture, as the definition of a new language, a meeting place between tailoring tradition, research and avant-garde in an international scenario where art, fashion and culture merge.

I am deeply grateful to this association for giving me the opportunity to organize my first fashion show. 


I didn't think it was a feasible event, especially in a period like this, but their competent and helpful staff has made me to change my mind, allowing my clothes to even have an audience. The days in Rome were days of very intense but rewarding work.

The resulting fashion show fully respected all my projects and desires: from the music to the projected settings, which recalled my trip to Tokyo, to which I am deeply emotionally attached.

Seeing my "nymphs" parading on that catwalk studied down to the smallest detail was magical, it was truly a surreal atmosphere that perfectly echoed and enhanced the clothes I was going to present to the public; dresses that wanted to convey an ideal of a woman with a dreamy beauty, underlining her marvelousness in its purest and most delicate form, but without neglecting her seductive nature. The emotion I felt looking at my creations, worn by models who made the most of them, passing under the eyes of the public was so immense that I did not allow me to be able to greet the spectators until the end of the catwalk, I believe that such an emotion strong happens a few times in life I feel lucky to have had the opportunity to experience it.


It was also very rewarding to see the comments of journalists the following day surfing the net: I believed in my works, but seeing other people also appreciate them and understand my intent in designing them is the icing on the cake.

I will be eternally grateful to altaroma for giving me the opportunity to achieve one of my main goals, as I am to my family for its constant support, to my followers and readers and even to those who did not believe in me in my very first steps.



Because if I have reached this important point in my career it is thanks to many small puzzle pieces that are, slowly and not without effort, aligning and fitting perfectly. I take this opportunity to thank all those who followed the event in live streaming from my website and I remind you that it is still available for those who have not been able to see it or for those who wish to watch it again.


Now tell me about yourselves, is there an event that aroused emotions in you equal to those I described to have triggered my first fashion show?

I send you a warm hug and all my positive vibes giving you, as always, an appointment at the next article.















Gretel Luxury Design Srl

Via Bigli 24, 20121 Milano

P.IVA/C.F. 08973690962

info@gretelz.it

  • Instagram - Bianco Circle
  • Facebook - Bianco Circle
  • YouTube - Bianco Circle
  • LinkedIn - Bianco Circle

Copyright © 2020 GRETEL LUXURY DESIGN S.r.L.

Powered by

GARDA MARKETING